L’Amministrazione comunale, di fronte all’impossibilità di contrapporre al disagio abitativo più gra

Agenzia Sociale per la locazione

L’Amministrazione comunale, di fronte all’impossibilità di contrapporre al disagio abitativo più grave e all’emergenza sfratti risposte efficaci in termini di offerta di alloggi di edilizia residenziale pubblica, intende favorire l’accesso al mercato privato della locazione delle famiglie che dispongono di redditi medio/bassi.

Per questa finalità viene pertanto istituita l’”Agenzia sociale per la locazione”, agenzia che utilizzando le risorse di cui al “Fondo per l’accesso alle abitazioni in locazione” assegnate dalla Regione Emilia Romagna, cercherà di favorire l’incontro della domanda e dell’offerta sul mercato privato della locazione operando, a titolo completamente gratuito, a favore di inquilini e proprietari.

 

 

Agenzia Sociale per la locazione(istituita con Delibera G.C. n.363/2014)

Misure di intervento per favorire l’accesso alle abitazioni in locazione

 ultima modifica Delibera G.C.257 del 06/09/2018

 

                                                 A chi è rivolto il servizio?

Ai proprietari di beni immobili sul territorio comunale che intendano affittare il proprio appartamento a canone concordato

               Ai cittadini residenti o che svolgono attività lavorativa nel Comune di Rimini interessati ad assumere un’abitazione in locazione sul territorio comunale.

L'Agenzia offre la possibilità di accedere ad un Fondo di Garanzia gestito dall'Amministrazione Comunale.

A fronte di tale garanzia, nel caso che si arrivi all'attivazione di una procedura di sfratto per morosità che si concluda con l'esecuzione dello stesso il proprietario dell'alloggio potrà avere il riconoscimento delle mensilità non corrisposte(per un massimo di n. 12) e delle spese legali sostenute( per l'importo massimo di € 2.000,00).

I criteri e le modalità per accedere al Fondo di Garanzia sono i seguenti:

                                              

REQUISITI INQUILINO cittadinanza italiana - U.E. - extra - U.E con regolare permesso soggiorno
  residenza o attività lavorativa svolta nel Comune di Rimini con contratto di durata almeno annuale 
  non titolarità di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella Provincia di Rimini su alloggio idoneo (almeno 30 mq. con ulteriori 15 mq. per ogni componente oltre i primi due)
  coloro che non risultino assegnatari di alloggi di E.R.P.
  ISE non superiore € 30.000,00
  reddito minimo (si desume da ultima dichiarazione redditi o eventuali contratti in essere a momento della domanda)
 
  • nuclei 1/2 € 10.000
 
  • nuclei 3/4 € 15.000
 
  • nuclei 5 ed oltre € 18.000
TIPOLOGIA CONTRATTUALE  contratto a "canone concordato"
REQUISITO PROPRIETARIO E INQUILINO. non devono esserci legami di parentela e affinità di I e II grado fra proprietario e inquilino
MODALITA'  proprietari ed inquilini possono iscriversi ai servizi dell'Agenzia rispettivamente per mettere a disposizione alloggi da affittare o per ricercare alloggi da assumere in affitto
  il Comune fornirà al proprietario una rosa di aspiranti inquilini entro la quale il proprietario potrà individuare l'inquilino
  l'inquilino potrà essere scelto anche liberamente dal proprietario; in quel caso l'Ufficio prima di autorizzare l'accesso alla Garanzia dovrà fare istruttoria sul possesso dei requisiti
  effettuata la verifica dei requisiti sull'inquilini una delle due parti può presentare richiesta di accesso alla Garanzia allegando una bozza di contratto di locazione nel quale sarà inserita una clausola di riferimento alla garanzia
  il Comune autorizza l'accesso alla Garanzia impegnando la spesa necessaria e comunica agli interessati gli estremi della Determina che andrà indicata nel contratto di locazione all'art. rubricato "deposito cauzionale o altre forme di garanzia"
  in caso di intimazione di sfratto per morosità che si concluda con l'esecuzione il proprietario può richiedere l'escussione dei 12 mesi di locazione + le spese legali queste ultime per un importo max di € 2.000,00

    NOTA BENE:

  • I nuclei familiari che hanno già usufruito di un contributo per il sostegno alla locazione, finanziato con le risorse di cui a delibere di G.R. n. 1414 del 23/07/2014 e G.R. n. 1417 del 25/09/2017, non potranno accedere alla Garanzia

  • I nuclei familiari che hanno già ottenuto l’accesso al “Fondo di Garanzia” potranno richiedere l'accesso alla nuova garanzia solo ad avvenuta estinzione della precedente garanzia e ad avvenuto disimpegno delle somme  vincolate dall’Amministrazione Comunale, a tutela del proprietario dell’immobile; 

  • I nuclei familiari richiedenti non potranno cumulare nel medesimo anno il contributo concesso per la morosità incolpevole (legge 28 ottobre 2013 n. 124) con la garanzia.

                                                       A chi rivolgersi?

U.O. Gestione Alloggi Edilizia Pubblica e Sociale - Via D’Azeglio n. 13. Per informazioni il servizio è disponibile al numero 0541/704721 ed effettua orario di ricevimento pubblico nei giorni di lunedì - mercoledì – venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00 - martedì pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30.